Mouse da gioco: non solo sensori e funzioni per raggiungere l’obiettivo

Si pensa che giocare con i videogiochi sia possibile utilizzando quegli stessi mouse che siamo soliti impiegare per lavorare. Almeno questo è quanto credono gli inesperti. Per approfondimenti e avere nozioni fondamentali per capire come e cosa acquistare consigliamo di leggere questo sito https://mousedagioco.it/ ricco di informazioni.

Sono innumerevoli i modelli in commercio ed è quindi necessario avere cognizioni corrette di base per una scelta attenta e adatta alle vostre esigenze di gioco.

Precisione, sensibilità, funzioni, sensori sono i primi concetti fondamentali che dovete tenere bene a mente per scegliere ma ci sono anche altri elementi niente affatto dettagli ma che al contrario determinano la fortuna di una scelta e le sorti di un game.

Soffermiamoci ad esempio sul tipo di collegamento fra mouse da gioco e computer.

Sono numerosi i gamer che preferiscono giocare con un collegamento via cavo che unisca il mouse al pc e le ragioni sono facili da comprendere. Il cavo permette l’erogazione costante di elettricità che consente di continuare a giocare senza l’ansia di vedere finire il gioco perché è terminata la carica della batteria.

Il modello wireless infatti offre certo la comodità di non dover dipendere da un collegamento e quindi di poter appoggiare il mouse su qualsiasi superficie che ci risulti comoda, ma risulta poco conveniente proprio per la ragione che abbiamo appena spiegato: il timore che la batteria si scarichi proprio nel momento più importante del gioco. Ma c’è anche un altro “rischio” ad utilizzare il mouse da gioco senza cavo, un gap che si sta via via riducendo con i modelli più recenti, ovvero quel minimo ritardo di risposta tra il comando dato dal giocatore con il mouse e la sua applicazione da parte del computer. Quello che viene definito “input lag”.

Un elemento che pochi considerano ma che può essere particolarmente fastidioso: il peso del mouse da gioco. Tutta la struttura è imponente ma deve essere realizzata con materiali che permettano di mantenere una certa leggerezza anche per evitare dolori ai polsi per le posture assunte durante il gioco.