Il passeggino migliore? Quello che si adatta alle vostre esigenze

Sono in arrivo una coppia di bebè e per l’acquisto di un passeggino gemellare dovete comprendere bene le vostre esigenze e quali risposte utilizzare.

Se non avete le idee ancora chiare e se non volete acquistare qualcosa che risulti poi inservibile, il primo consiglio è quello di andarvi a leggere questo sito https://passegginipergemelli.it/ dove troverete moltissime informazioni base da cui partire per capire come muovervi.

In commercio ne esistono tantissimi di ogni forma, dimensione, materiale e colore con accessori venduti insieme o separati. A fronte di tanta disponibilità dovrete però scegliere usando molta attenzione e valutare ogni elemento.

C’è chi si fa guidare dalle marche specializzate che sono certamente numerose ma non basta. Inglesina, Peg Perego, Chicco, Cam, Maclaren sono nomi che certo infondono una certa sicurezza perché la marca conosciuta è tale che garantisce la qualità del prodotto. Eppure dovete sapere che non troverete nelle marche un prodotto ottimo in modo assoluto ma sempre dovrete far corrispondere le caratteristiche dei prodotti in commercio alle vostre esigenze.

Dovrete ad esempio scegliere tra un passeggino gemellare del modello “affiancato” e quello a modello “in linea” o “tandem” tenendo conto dell’ingombro che avrete da gestire. Il modello affiancato, infatti, prevede che i piccoli siano affiancati con una posizione paritaria, cioè dove ciascuno ha la stessa possibilità dell’altro di vedere ciò che lo circonda; l’ingombro però sarà tale da rendere difficile il movimento di chi spingerà questo modello di passeggino sia dentro casa ma soprattutto fuori, tra la gente o all’interno di ascensori e potrà avere problemi nel momento in cui dovrà caricarlo chiuso in auto.

Diversa sarà la gestione di un passeggino “in linea” o “tandem” dove i piccoli saranno collocati in modo che uno sta alle spalle dell’altro. Una situazione che se è comoda perché l’ingombro completo si dimezza e la maneggevolezza torna ad essere accettabile pur conservando il peso complessivo, può essere sgradita ai piccoli che uno dei quali rischia di provare stress e nervosismo perché viene privato di quella condizione di favore che l’altro piccino prova stando seduto davanti.